Lo spumante più famoso del mondo, prodotto per rifermentazione in bottiglia con vini da uve Chardonnay, Pinot Noir e Pinot Meunier, a due passi da Parigi. Chi non conosce lo Champagne? Il suo consumo tradizionale in abbinamento alle ostriche venne immortalato già nel 1735 dal pittore Jean-François de Troy nel suo dipinto “Le Déjeuner d’huîtres”, conservato al Musée Condé di Chantilly. Sinonimo di fasto, lusso ed eleganza, questo vino ha una storia davvero affascinante e ha coinvolto nel suo sviluppo durante i secoli, numerose menti…Continue Reading “Quando era dolce lo Champagne”

Ugo Banfi nacque a Caravaggio il 9 dicembre 1887, da Giuseppe Antonio Banfi e Francesca Paltenghi. La sua passione per la cucina e il servizio, nonché la mera necessità di un lavoro continuativo, lo portarono fin da giovanissimo nei migliori ristoranti inglesi ed europei, dove imparò numerose lingue straniere. Era considerato un talento incredibile per il controllo della sala e la facilità di apprendimento delle lingue (pare che ne parlasse addirittura otto, compreso l’arabo e il russo). E sembra che proprio questa sua predilezione spinse…Continue Reading “Ugo Banfi, il talentuoso maître del Titanic”

Spesso si conoscono bene le ricette, ma meno i loro creatori e le loro vite. Trattandosi di cibi, può venire naturale pensare che sia un cuoco l’artefice di un nuovo piatto, ma non è sempre così, o almeno, non è sempre stato così. Anche grandi maîtres d’hotel ci hanno lasciato ricette di piatti passati alla storia. Tra tutti i direttori di sala, forse Oscar Tschirky è stato uno dei più famosi e prolifici, anche dal punto di vista “letterario”. Tschirky nacque nel 1866 a La…Continue Reading “Oscar Tschirky, vita di un grande maître d’hotel”